Democrazia e Sviluppo - Il Blog

Archive for the ‘#MT2015 – #MT2019’ Category

Ci scippate il Capodanno? E noi ce lo facciamo da soli!

In #MT2015 - #MT2019 on July 23, 2016 at 10:30 am

È appena stato lanciato sui social un appello ad affiancare alle proteste in piazza e alle recriminazioni per la mancanza di una capace guida amministrativa, impotente di fronte alla tracotanza e alla strafottenza della peggiore politica potentina, l’organizzazione di un Capodanno 2017 in piazza a Matera, autoprodotto e libero.

Ci pare la risposta migliore: i piagnistei e lo sbattimento di piedi appartengono (forse) ad altre generazioni. 

Questa generazione di materani, invece, vuole e deve prendersi il successo che merita, crearsi le opportunità, saltare gli ostacoli con il cuore, ritagliarsi gli spaz che può senza mai supplicarli.

Se riuscisse, sarebbe una vera operazione culturale.

E dopo il Capodanno, occhio che ci facciamo da soli anche tutto il santo, benedetto, 2019.

E i consiglieri di maggioranza, che fine hanno fatto?

In #MT2015 - #MT2019 on July 22, 2016 at 12:21 pm

tw

di Nico Trombetta (consigliere comunale di Matera)

I Consiglieri Comunali di Maggioranza nascondono la testa come lo struzzo!

Ora che hanno smesso di implorare lo “scarica barile” su Adduce e la vecchia amministrazione e la città guarda ai fatti con oggettività, fuori da promesse elettorali, riconoscendo gli errori politici e gli orrori amministrativi, si tirano fuori dalle responsabilità lasciando “il cerino” nelle mani di De Ruggieri: “Decidesse lui”; “lui sa quello che deve fare”, ecc ecc… Questi i loro commenti privati.

Come se loro fossero ospiti, spettatori dell’amministrazione, per nulla sensibili alla responsabilità politica e amministrativa che il popolo materano gli ha affidato.

Su dai, uno scatto di responsabilità e di orgoglio per il “bene comune” di Matera i cittadini se lo aspettano anche da voi!

Così, per il bene di Matera, per il futuro dei nostri figli non si può continuare.

Potreste guardarvi in faccia e assumere con un gesto di responsabilità le giuste deduzioni che il popolo oggi vi chiede! Ieri un amico mi ha chiesto quali sono i numeri che occorrono per fare cadere De Ruggieri? Gli ho risposto: “con questa maggioranza serve lo 0971….”!! Naturalmente spero vivamente di essere smentito e che almeno in questo l’orgoglio e l’amore per la città prenda il sopravvento e renda questa maggioranza libera, che si appropri del destino della città senza seguire logiche di convenienza altrui!

Ci abbiamo messo anni di impegno per unire la Basilicata (andando in tutti i 130 comuni per acquisire l’adesione di tutti i Sindaci per il percorso a favore di Matera 2019), abbiamo vinto il “Titolo di Capitale europea della cultura” portando Matera ad essere “locomotiva” della regione e dell’intero mezzogiorno, abbiamo lasciato un’eredità di eventi, di prospettive, di progetti e finanziamenti per la riqualificazione della città di cui al momento non si ha più traccia o siamo in alto mare!

In un anno De Ruggieri e la sua maggioranza hanno distrutto il sogno, la speranza e l’opportunità di creare quel cambiamento che la città si aspettava dopo la conquista del titolo di “Capitale europea della cultura”.

Non sono campanilista, ma…

In #MT2015 - #MT2019 on July 22, 2016 at 12:05 pm

tw

È noto che se c’è un ma nella frase “non sono razzista”, allora sei razzista. Inutile girarci intorno.

Eppure io non sono campanilista. Mai stato. Ho creduto davvero che Matera potesse diventare la porta d’entrata di una Basilicata diversa, migliore, libera dai fantasmi e dai pianti del passato, in grado di regalare unicità, bellezza e allegria.

Ma. Se per motivi biecamente elettoralistici e politici qualcuno a Potenza pensa di poter continuare a distribuire iniquamente le risorse.

Ma. Se gli stessi pensano che per razionalizzare e controllare la spesa pubblica regionale si debba accentrare tutto, e si debba farlo a Potenza.

Ma. Se a Potenza tutta la Basilicata paga il buco di bilancio e a Matera si raddoppiano le tasse.

Ma. Se qualcuno dice e scrive “tanto voi avete i Sassi e il turismo, a noi lasciate almeno Uffici regionali, Università, Sanità, Apt, Film Commission…”

Ma. Se a Matera quasi tutti i politici locali invece di protestare e difendere questa città dal lento ma progressivo esproprio di risorse e opportunità, tirano a fischiettare e si accomodano al banchetto.

Ma, ma, ma e ancora ma.

Io non sono campanilista. Mai stato. Ma se per stoltezza o incapacità politica pensate che per avere un po’ di luce SI può solo rubarla, affievolendo quella del vicino, io non sono mai stato campanilista, ma posso facilmente diventarlo.

Close