Close

Democrazia e Sviluppo - Il Blog

Archive for the ‘Chicchirichì!’ Category

Matera perde ancora (tempo)

In #MT2015 - #MT2019, Chicchirichì! on July 19, 2015 at 12:30 pm

Dopo aver atteso oltre un mese per vedere finalmente varata una giunta, dopo aver assistito al progressivo affievolirsi delle aspettative di cambio di rotta rispetto alle logiche spartitorie fin qui sperimentate e pagate a caro prezzo dalla comunità, dopo aver visto piccoli potenti locali andare a chiedere pane a destra, ora che a sinistra era stato negato, dopo aver visto una città avviata a diventare Capitale della Cultura credere un un Cambiamento che pare già non ci sarà, assistiamo oggi ad un altro atto di maldestra politica: la città ha sì una giunta ma non può lavorare; ha sì un consiglio comunale ma non può legittimamente deliberare a causa di surroghe fatte in fretta e in furia, che lontano dal potere non ci si può stare; ha sì un Sindaco ma pare che altri esercitino le sue prerogative, o le condizionino pesantemente.

E forse è presto per tirare le conclusioni. In altri casi avremmo certo atteso ancora prima di intervenire e commentare gli imbarazzi di una amministrazione alle prese con il difficile compito di governare, dopo le facili chiacchiere della campagna elettorale.

Ma non è un momento qualunque. E non è una città qualunque. Questa è la Capitale Europea della Cultura, e questo è il nostro appuntamento con la Storia, il nostro appuntamento con un’occasione di sviluppo più unica che rara, il nostro appuntamento con la possibilità di avviare perlomeno un percorso che ci porti a superare un gap infrastrutturale secolare.

Non c’è quindi tempo da perdere. Un giorno equivale un mese, se fra solo fra tre anni la vetrina dovrà essere aperta e tutto dovrà essere pronto.

Passa invece un mese e mezzo e ancora nulla pare essere stato approntato, se non dei nomi messi in croce su un foglio, scelti apparentemente senza criterio, con competenze distribuite a casaccio, e certo solo per appagare gli appetiti della peggiore politica locale.

Avevamo capito che nulla di buono poteva nascere da una marmellata che inacidisce alla prima calura estiva.

Il nostro appello al sindaco De Ruggieri è dunque di scrollarsi di dosso la zavorra che pare invece già rassegnato a portarsi dietro nei prossimi mesi, chiamare a raccolta tutta la città e cominciare a lavorare per il nostro futuro senza condizionamenti, senza preclusioni, senza imbarazzi, senza divisione di postazioni, mettendo davvero in pratica le azioni di buona amministrazione che egli stesso aveva evocato, e che ora i cittadini attendono. Non c’è tempo da perdere, Matera non può aspettare ancora.

Maurizio Landini, Matera, e la nuova sinistra.

In Chicchirichì!, Politica Italiana on March 14, 2015 at 8:24 am

Abbiamo visto nascere la storia. O, almeno, una storia: il tentativo più concreto ed autorevole di dare spazio e rappresentanza ad una vasta area di elettori senza più dimora fissa.

E’ successo mercoledì scorso a Matera, all’iniziativa “Lavoro, si fa per dire”, organizzata dall’associazione Statuto dei Lavoratori.it in collaborazione con il blog democraziaesviluppo.it.

Solite analisi corrette, solite parole orecchiabili, solite rivendicazioni trite e ritrite. Ma anche una speranza.

Potrete leggerne qui, o visualizzarle in questo breve video: una puntata speciale della nostra nuova rubrica “Chicchirichì” che racconta l’evento e quell’ultima, fondamentale, domanda….

 

"Chicchirichì!" – PUNTATA 0 – Sindaci e Agricoltori uniti a Matera contro l'IMU agricola

In Chicchirichì! on March 9, 2015 at 3:48 pm

Abbiamo il piacere di presentare la nostra nuova rubrica! Si chiama “Chicchirichì” parla della nostra città, e abbiamo realizzato una puntata 0 di prova approfittando della Manifestazione contro l’Imu agricola organizzata dall’Anci in collaborazione con diverse sigle sindacali.

Realizzeremo un’altra puntata speciale sulla visita a Matera di Maurizio Landini il prossimo mercoledì.

Seguiranno quindi 10 puntate sui singoli Rioni di Matera, nell’ottica di raccontarne pregi e virtù, e fare un punto su quel che consegniamo alla gestione del prossimo consiglio comunale. Sarà, oltretutto, un utile promemoria per valutare la portata dell’azione della prossima amministrazione.