Close

Democrazia e Sviluppo - Il Blog

I potentini vogliono portarsi a Potenza pure il webbe!

In Ritratti on December 24, 2016 at 9:26 am

​Il fatto è questo: da giorni girano screensciotti di un gruppo facebook di potentini che sta tramando per cambiare l’immagine di apertura della pagina della Basilicata sul famoso sito Wikipedia, mettendone una che ritraesse Potenza. Questa fissa fonda sul prestesto (falso, ad esempio per la Puglia c’è la foto di Castel del Monte) che nelle altre Regioni la foto di apertura dell’enciclopedia online rappresenti necessariamente il capoluogo. Mentre invece quella della Basilicata – sacrilegio! – ritrae quella amena e sconosciuta cittadina provinciale che è Matera, collocata in Basilicata quasi suo malgrado.


Nei vari tentativi di “piratare” la pagina (tra virgolette perchè è un’operazione lecita e anzi alla base del meccanismo di funzionamento del sito), si sono visti opporre strenua resistenza da un anonimo gruppo di valorosi partigiani materani smanettoni, che con sprezzo del pericolo, ha risposto agli attacchi colpo su colpo, rimettendo la foto dei Sassi ogni volta che veniva cambiata con quella del palazzo della Regione (mamma mia, ragazzi, almeno un po’ di buon gusto).

Alla fine pare siano stati bannati da Wikipedia. Non avranno quindi più la possibilità di compiere la missione (!) di portare a Potenza, dopo il Capodanno Rai, pure la pagina wikipediana della Basilicata. Qualunque cosa possa voler significare tutto ciò. 

Anche se adesso, pare, stiano meditando di cedere alla mediazione che la foto possa rappresentare se non il capoluogo, quantomeno un sito della provincia potentina. 

Una generosa concessione, non si può negare.

Suggerisco però di aprire su Wikipedia una pagina che elenchi le infinite declinazioni del termine “trimoni“; mi pare evidente che in questo senso abbiano esperienza da vendere, e la mission di Wikipedia è proprio che la mettano a disposizione dell’umanità!

Disclaimer: inutile precisare che stimo che questi testoni non rappresentino in alcun modo i potentini, anche se loro credono di farlo. La politica regionale dovrebbe però forse riflettere un po’ di più sulle dinamiche che in generale le loro decisioni innescano, sia nel mortificare l’orgoglio e le legittime aspettative dei materani, che nell’alimentare inutilmente l’ego di qualche corregionale…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *