Close

Democrazia e Sviluppo - Il Blog

Civati fa paura.

In Politica Italiana on September 16, 2013 at 9:20 am

paura
Civati fa paura. Ormai è chiaro, palese, lapalissiano.

Spaventa i vertici del partito. Gli stessi vertici che hanno inanellato venti anni di sconfitte consecutive, puntellati soltanto dalle vittorie di Pirro Prodi, giustamente punito al conclave per l’elezione del Presidente della Repubblica per aver tentato di sovvertire il rivoluzionario disegno che prevedeva venti anni di ininterrotto governo Berlusconi. Gli stessi vertici che hanno ridotto al lumicino il numero dei tesserati al partito e portato al minimo storico gli elettori. Gli stessi vertici che, facendo finta che la Titina non li voleva, sono corsi a sposarsi in fretta e furia con la Titona, dopo la fuitina “napolitana” di rito

Gli stessi vertici che si sono fintamente divisi tra Cuperlo e Renzi, inscenando una teatrale corsa a due al termine della quale chiunque vinca, ma tanto sappiamo chi vince, lo status quo sarà garantito. Renzi segretario si prende il partito, a Cuperlo il ruolo di “oppositore” interno, con relativo codazzo di notabili al seguito. Certamente Renzi non farà il sovrano assoluto, e all'”oppositore” non mancherà di omaggiare alcuni ruoli di “garanzia”.

Hanno paura di Civati i vertici che fingono di ignorare che la corsa sia a tre, anzi a quattro (anche se qualche volta qualcuno, evidentemente logorato da anni di non potere, si sbaglia), posizionando il terzo allo stesso piano concettuale del quarto, ovvero protagonista di una velleitaria corsa personale; fingendo di ignorare che alle feste e agli incontri pubblici Civati raccoglie consensi e presenze quasi quanto Renzi, certamente più di Cuperlo, infinitamente più di Pittella.

Naturalmente ora resta il nodo delle regole, e l’obiettivo di confezionarle in modo tale che il cartone animato che hanno creato si trasformi in un credibile documentario scientifico con tanto di avallo delle urne.

Ma, temo, di Civati hanno paura anche in tanti alla base. Si sa, rinnovamento! rinnovamento! ma poi alla fine della strada vogliamo sapere cosa troviamo. Ed è per certi versi comprensibile che un Renzi o un Cuperlo, avendo dietro di loro tanta parte del vecchio, rappresentino lo schizofrenico ombrello sotto il quale possano trovare rappresentanza i “fautori del nuovo” e i “non è tutto da buttare”. Tutto sommato sapere che Renzi è con Veltroni ci tranquillizza, le rivoluzioni le lasciamo ad altri a noi basta voltare pagina. Anzi poggiare il polpastrello sull’angolo retto a fine pagina e sollevarla appena. Per svoltare c’è sempre tempo.

Basterà un solido documento programmatico a tranquillizzare i pochi terrorizzati elettori ed attivisti piddini? Basterà l’opera di proselitismo volontario del piccolo esercito civatiano, che fortunatamente ingrossa le file ogni giorno che passa? Basterà dire cose intelligenti e sensate per farsi passare qualche secondo in TG e quotidiani?

Non lo sappiamo. Quel che sappiamo è che magari Vince Renzi, e al Governo ci ritroviamo Franceschini e Veltroni. Oppure forse vince Cuperlo e ci ritroviamo di nuovo con D’Alema e Bersani.

E poi lo chiameranno “rinnovamento”.

  1. Inoltre, hai dimenticato un piccolo particolare :se Fabrizio Barca si atteggia come egli sa fare intelligentemente , a favore dell’ ignorato terzo, sarà dura per i primi due .Pochi l’han capito.
    Un convinto e consapevole sostenitore di Renzi.

    • per sostenere renzi e per ammetterlo pubblicamente ci vuole un gran fegato!!!! mi complimento per la sua rappresentazione dell’italiano medio…anzi…mediocre!!!

  2. No, Barca resterà esterno alla partita. Toccherà a noi capire, se lo stimiamo, quale dei contendenti si avvicina di più al suo lavoro e al suo pensiero.

    • Barca ha detto che Civati è l’unico che ha preso in considerazione il suo progetto …. so che non è scritto in nessun giornale, non conviene evidentemente …. ma sulla pagina facebook di Barca c’è scritto …. lo ha detto a Modena se non erro …. Ciao e ricordate che le cose cambiano cambiandole !!! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *